• 13 Luglio 2024

Epistème News

Rivista di comunicazione scientifica e medicina integrata

Spegni la sigaretta. Accendi la vita

Giornata mondiale senza tabacco

Il fumo fa male, ormai è una verità assodata: secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, è valutato in sei milioni il numero di persone che ogni anno muore per patologie connesse al tabagismo. Tumore ai polmoni e malattie cardiovascolari restano i principali fattori di rischio collegati alla sigaretta.
E nel nostro Paese ancora elevata è la percentuale (circa il 20%) di popolazione che continua a fumare.
Per ricordarci i rischi connessi al fumo e indicare nuove strade per contrastare questa vera e propria “epidemia”, come ogni anno, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) lo scorso 31 maggio ha celebrato la Giornata Mondiale senza Tabacco.
Quest’anno l’OMS ha posto al centro del dibattito il tema della correlazione tra l’aumento della tassazione dei prodotti del tabacco e la diminuzione delle morti e patologie fumo-correlate.
L’incremento del prezzo dei prodotti del tabacco risulterebbe quindi un intervento particolarmente efficace per indurre sia i fumatori a smettere di fumare sia per prevenire l’iniziazione al fumo di sigaretta nei giovani.
Proprio nello sviluppo di iniziative espressamente rivolte a “informare, formare e proteggere” i ragazzi dalle conseguenze devastanti che il fumo ha sulla salute, la Lilt (Lega Italiana per la lotta contro i Tumori) ha dato vita al progetto Agenti 00sigarette.
L’iniziativa è rivolta “agli alunni delle scuole primarie di Milano e provincia – sottolineano alla Lilt – alunni che nel corso dell’anno scolastico vengono coinvolti direttamente in iniziative giocose multimediali sul tema del fumo. L’obiettivo è che i bambini capiscano e interiorizzino che uno stile di vita salutare rifiuta il tabagismo e possano diventare così adulti capaci di essere responsabili del proprio benessere”.